Loading

Fabrizio Cadei

Fabrizio Cadei è il nome dell’Executive Chef di Hotel Principe di Savoia, parte di Dorchester Collection. Originario di Bergamo, Cadei vanta un’esperienza a livello internazionale nell’ambito dell’innovazione e della ricerca della raffinatezza culinaria. Approda al Principe nel 2006 con un vastissimo background di haute cuisine maturato nei più prestigiosi ed esclusivi ristoranti ed alberghi del mondo. Il suo percorso inizia in Francia nel rinomato ristorante Lèon de Lyon, 2 stelle Michelin di Jean-Paul Lacombe, per poi trasferirsi presso l’Hyde Park di Londra, dove incontra per la prima volta Ezio Indiani. Trasferitosi nel ’94 all’Hotel Eden di Roma gestisce l’apertura del nuovo ristorante ottenendo, dopo solo un anno, la prestigiosa stella Michelin e il riconoscimento di ‘Miglior ristorante d’albergo in Italia’. Francia, Inghilterra e Australia sono stati per lui un’ottima scuola anche per l’organizzazione e la gestione dei grandi eventi.

Fabrizio Cadei si considera una persona razionale e istintiva al tempo stesso. Ci svela di aver scelto di ritornare al suo paese d’origine per iniziare una nuova avventura professionale segnata da una forte determinazione e da un grande desiderio: rivisitare con la sua esperienza, creatività e capacità innovativa la cucina tradizionale italiana.

Cadei supervisiona il ristorante Acanto di Hotel Principe di Savoia, guidato dallo chef Alessandro Buffolino, con un ingresso indipendente rispetto all’entrata principale dell’albergo. Si occupa del continuo miglioramento qualitativo della banchettistica seguendo personalmente gli eventi di grande prestigio ospitati nelle sale dell’Hotel. Ha inoltre la supervisione del reparto Room Service, che offre 24 ore su 24 un menù molto ricco con proposte gastronomiche speciali, la nostra lounge “Il Salotto” e il Bar Principe. Fabrizio Cadei è a capo di una brigata di cucina di 50 persone circa.

Puntare sempre al gradino più alto del podio sfidando continuamente se stessi – ci racconta. Desidero portare a Milano una nuova formula gastronomica che possa far vivere meglio, inserendo la mia esperienza internazionale nella cucina di uno dei migliori alberghi del mondo.

Le numerose consulenze tecniche, la partecipazione a trasmissioni televisive dedicate alla cucina, i rotocalchi e le immagini sulle riviste internazionali valgono a Cadei la giusta notorietà, tanto da essere definito Lo chef delle celebrities: Bill Gates, Jennifer Lopez, Russel Crowe, la Regina Elisabetta II, il Principe Carlo, Warren Beatty, Tom Cruise e Nicole Kidman sono solo alcuni dei nomi che hanno potuto apprezzare le doti culinarie di Cadei. Attori, cantanti e rappresentanti di stato accomunati dal gusto per la buona cucina. Ma lui afferma: L’appagamento personale e l’espressione del proprio estro creativo sono la ricompensa più grande per uno chef.       

Cadei prepara piatti che hanno il potere di stupire gli occhi, deliziare la mente e soddisfare il palato. Uno dei compiti più ambiziosi – ci spiega Fabrizio – è stato quello di aver coordinato cinque hotel per l’allestimento di un pranzo in onore della Regina Elisabetta II e del Principe Filippo, Duca di Edimburgo. Per l’evento preparò un’insalata di mare al tartufo, involtini di legumi ed erbe, filetto di manzo al barolo e ai frutti di bosco, pera spadona allo zabaione, caffè e piccola pasticceria.

Fabrizio Cadei col cibo si esprime, dialoga, comunica, trae e genera gioia e piacere. La cucina proposta esalta e mette in evidenza il cibo, la materia prima con cui è stata preparata e la tipicità di ogni singolo ingrediente. La carta verrà costantemente aggiornata in base al susseguirsi delle stagioni.

Indietro

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Privacy

Chiudi